Risposta farmacologica nella malattia di Alzheimer: Possibile ruolo della apolipoproteina E