Recensione a Raffaella De Franco, In nome di Ippocrate. Dall’"olocausto medico" nazista all’etica della sperimentazione contemporanea