Commento all'art. 118. Valutazione delle circostanze aggravanti o attenuanti