Partendo dai libri dei conti di frate Lanfranco da Bergamo compilati dal 1292 al 1305 (e attualmente conservati presso l'Archivio Segreto Vaticano)viene ricostruito il contesto repressivo non solo a Bergamo e dintorni, ma nei principali centri lombardi, il ruolo dei collaboratori della "familia" inquisitoriale e i rapporti politici con i rappresentanti delle istituzioni politiche. La fonte contabile mostra una vertiginosa ricchiezza di informazioni per ricostruire tutto ciò che sta "al di là" e ruota intorno ad un processo inquisitoriale

Le parole e le opere di frate Lanfranco :(1292-1305) / M. Benedetti - In: Le scritture e le opere degli inquisitoriVerona : Cierre, 2002. - ISBN 8883141644. - pp. 111-182

Le parole e le opere di frate Lanfranco :(1292-1305)

M. Benedetti
2002

Abstract

Partendo dai libri dei conti di frate Lanfranco da Bergamo compilati dal 1292 al 1305 (e attualmente conservati presso l'Archivio Segreto Vaticano)viene ricostruito il contesto repressivo non solo a Bergamo e dintorni, ma nei principali centri lombardi, il ruolo dei collaboratori della "familia" inquisitoriale e i rapporti politici con i rappresentanti delle istituzioni politiche. La fonte contabile mostra una vertiginosa ricchiezza di informazioni per ricostruire tutto ciò che sta "al di là" e ruota intorno ad un processo inquisitoriale
inquisizione ; Lanfranco da Bergamo ; catari ; valdesi ; notai
Settore M-STO/07 - Storia del Cristianesimo e delle Chiese
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/177406
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact