Sulla monetazione milanese di Filippo IV negli anni della carestia e della peste