Si mostra, sulla base soprattutto di errori della traduzione, come Niccolò Perotti, nel rendere le Storie di Polibio, si sia servito in primo luogo del cod. Marcianus gr. Z.371 (coll. 302), proprietà del Cardinal Bessarione, e poi del cod. Vaticanus gr. 1005, appartenente al Papa Niccolò V.

La traduzione di Niccolò Perotti delle "Historiae" di Polibio, II : a proposito dei codici di Polibio utilizzati dal Perotti per la traduzione del I e del II libro / N. Pace. - In: STUDI UMANISTICI PICENI. - ISSN 1126-4764. - 9:(1989), pp. 145-154. ((Intervento presentato al 9. convegno Congresso Internazionale di Studi Umanistici tenutosi a Sassoferrato nel 1988.

La traduzione di Niccolò Perotti delle "Historiae" di Polibio, II : a proposito dei codici di Polibio utilizzati dal Perotti per la traduzione del I e del II libro

N. Pace
Primo
1989

Abstract

Si mostra, sulla base soprattutto di errori della traduzione, come Niccolò Perotti, nel rendere le Storie di Polibio, si sia servito in primo luogo del cod. Marcianus gr. Z.371 (coll. 302), proprietà del Cardinal Bessarione, e poi del cod. Vaticanus gr. 1005, appartenente al Papa Niccolò V.
Perotti, Niccolò ; Polybius Megapolitanus, traduzioni ; traduzioni latine ; umanesimo
Settore L-FIL-LET/05 - Filologia Classica
Settore L-FIL-LET/02 - Lingua e Letteratura Greca
Settore L-FIL-LET/08 - Letteratura Latina Medievale e Umanistica
Istituto Internazionale di Studi Piceni
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/176808
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact