Il fiume Congo: da spazio onirico a spazio apocalittico (e ritorno)