A proposito di Marrou, Agostino e la musica