I canti XXVIII-XXXIII del "Purgatorio" presentano una struttura concentrica all'interno della quale si istituisce un duplice percorso rappresentato dalle figure femminili e dagli elementi presenti nella processione. E si istituisce, altresì, un doppio binario lungo il quale corrono la parola scritta, pubblica, vergata dagli uomini che hanno sostenuto di trascrivere o interpretare la volontà del Dio; dall'altra la parola detta, pronunciata da donne per aiutare Dante a proseguire il suo cammino. Emblema della parola/norma, del "nomos", della legge sono gran parte delle figure che si muovono davanti e a lato del carro (i senes, ad esempio, che stanno per i libri del Testamento; ma quello che rappresenta l'elemento di struggente nostalgia sono le figure femminili, piene di grazia e di bellezza, che rimandano alla sfera privata, quella nella quale le emozioni sono più intense e durature e che, con un apparente paradosso, avvicinano di più a Dio.

"Cantando come donna innamorata" : pubblico e privato nel Paradiso Terrestre / G. Nuvoli - In: Sylva : studi in onore di Nino Borsellino. 2 / [a cura di] G. Patrizi. - Roma : Bulzoni, 2002. - ISBN 8883196937. - pp. 865-874

"Cantando come donna innamorata" : pubblico e privato nel Paradiso Terrestre

G. Nuvoli
Primo
2002

Abstract

I canti XXVIII-XXXIII del "Purgatorio" presentano una struttura concentrica all'interno della quale si istituisce un duplice percorso rappresentato dalle figure femminili e dagli elementi presenti nella processione. E si istituisce, altresì, un doppio binario lungo il quale corrono la parola scritta, pubblica, vergata dagli uomini che hanno sostenuto di trascrivere o interpretare la volontà del Dio; dall'altra la parola detta, pronunciata da donne per aiutare Dante a proseguire il suo cammino. Emblema della parola/norma, del "nomos", della legge sono gran parte delle figure che si muovono davanti e a lato del carro (i senes, ad esempio, che stanno per i libri del Testamento; ma quello che rappresenta l'elemento di struggente nostalgia sono le figure femminili, piene di grazia e di bellezza, che rimandano alla sfera privata, quella nella quale le emozioni sono più intense e durature e che, con un apparente paradosso, avvicinano di più a Dio.
Pubblico e privato nel Paradiso Terrestre di Dante
Settore L-FIL-LET/10 - Letteratura Italiana
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/14433
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact