Il saggio esamina il contenuto della delega di cui alla l. 80/2005 per la riforma del procedimento in Cassazione, soffermandosi in particolare sui principii e sui criterii direttivi che intendono rafforzare la funzione nomofilattica della Suprema Corte, quali il vincolo tendenziale alle pronunce delle Sezioni Unite, i quesiti da inserire in ricorso a pena di inammissibilità, la semplificazione del procedimento in camera di consiglio e delle modalità decisorie in funzione acceleratoria.

La delega sul procedimento di Cassazione / A. Tedoldi. - In: RIVISTA DI DIRITTO PROCESSUALE. - ISSN 0035-6182. - 60:3(2005), pp. 925-950.

La delega sul procedimento di Cassazione

A. Tedoldi
Primo
2005

Abstract

Il saggio esamina il contenuto della delega di cui alla l. 80/2005 per la riforma del procedimento in Cassazione, soffermandosi in particolare sui principii e sui criterii direttivi che intendono rafforzare la funzione nomofilattica della Suprema Corte, quali il vincolo tendenziale alle pronunce delle Sezioni Unite, i quesiti da inserire in ricorso a pena di inammissibilità, la semplificazione del procedimento in camera di consiglio e delle modalità decisorie in funzione acceleratoria.
Settore IUS/15 - Diritto Processuale Civile
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/14288
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact