Secondo l’influente saggio Kallimachos in Rom di Walter Wimmel la recusatio si disgrega e scompare esauritasi la piena stagione augustea. In un lavoro del 2006 Ruurd Nauta ha invece mostrato in modo convincente che nella poesia flavia il topos recusatorio acquista nuove modalità e funzioni. Il presente contributo esamina exempli gratia tre epigrammi recusatori di Marziale: il poeta di Bilbili riprende lessico e immagini della tradizione callimacheo-properziana adattandoli al genere realistico e al contesto del patronato letterario (in 1, 107 e 7, 42) e alla polemica con un collega poeta epico (in 9, 50). I testi esaminati, pur molto diversi fra loro, mostrano talvolta un rapporto con il proemio degli aitia callimachei non filtrato attraverso le riprese latine e attestano sia della grande consapevolezza del dialogo di Marziale con la tradizione recusatoria sia della capacità dell’epigrammista di piegare gli elementi di quella tradizione ai propri scopi comunicativi.

La recusatio in Marziale: Walter Wimmel, i patroni e un Telchino (1, 107; 7, 42; 9, 50) / E. Merli. - In: DICTYNNA. - ISSN 1765-3142. - 20:(2023), pp. 1-18.

La recusatio in Marziale: Walter Wimmel, i patroni e un Telchino (1, 107; 7, 42; 9, 50)

E. Merli
2023

Abstract

Secondo l’influente saggio Kallimachos in Rom di Walter Wimmel la recusatio si disgrega e scompare esauritasi la piena stagione augustea. In un lavoro del 2006 Ruurd Nauta ha invece mostrato in modo convincente che nella poesia flavia il topos recusatorio acquista nuove modalità e funzioni. Il presente contributo esamina exempli gratia tre epigrammi recusatori di Marziale: il poeta di Bilbili riprende lessico e immagini della tradizione callimacheo-properziana adattandoli al genere realistico e al contesto del patronato letterario (in 1, 107 e 7, 42) e alla polemica con un collega poeta epico (in 9, 50). I testi esaminati, pur molto diversi fra loro, mostrano talvolta un rapporto con il proemio degli aitia callimachei non filtrato attraverso le riprese latine e attestano sia della grande consapevolezza del dialogo di Marziale con la tradizione recusatoria sia della capacità dell’epigrammista di piegare gli elementi di quella tradizione ai propri scopi comunicativi.
pingue; tenuis; callimachismo romano; patronato letterario; Stazio
Settore L-FIL-LET/04 - Lingua e Letteratura Latina
2023
https://journals.openedition.org/dictynna/3599
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
dictynna-3599.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 228.66 kB
Formato Adobe PDF
228.66 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/1038970
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact